13 Dicembre, Santa Lucia a Verona

pubblicato in: Feste a Verona | 0
Festa Santa Lucia Verona

Il 13 dicembre è il giorno di Santa Lucia ed è a Verona una delle festività più importanti dell’anno.

E’ la festa di tutti i bambini e in questa occasione ricevono regali da genitori parenti ed amici.

Secondo la tradizione popolare la Santa arriva di notte con un asinello carico di regali. L’asinello è condotto da un uomo detto il Castaldo. Se però durante l’anno i bambini si sono comportati male essi ricevono solo il carbone e nessun dono.

La ricorrenza di Santa Lucia a Verona si festeggia con una grande sagra popolare piena di bancarelle di dolciumi giocattoli ed altro… il fulcro della sagra è piazza Bra, il mercato dura 3 giorni e si conclude il 13 dicembre.

Origini della festa Veronese

La festa Veronese di Santa Lucia risale al XIII secolo quando un’epidemia colpì agli occhi soprattutto i bambini. In quei giorni per invocare l’aiuto divino si fece un pellegrinaggio con i bimbi a piedi scalzi fino al tempio dedicato alla santa una chiesetta romanica del decimo secolo che sorgeva in corso Porta Palio.  I genitori avevano promesso ai piccoli che al ritorno dalla processione avrebbero trovato dei doni come consolazione. E così fu. Ecco, era nata la prima “Santa Lucia Veronese” che durante i secoli divenne quella che tutti conosciamo e che caratterizza Verona per la consegna dei doni.

La consegna dei doni in altre città avviene il giorno di Natale o l’Epifania, oppure sono i morti a portarli, come avviene in Sicilia.

Il culto di Santa Lucia

Il culto di Santa Lucia vissuta fra il III e il IV secolo dopo Cristo è molto diffuso anche in Scandinavia soprattutto in Svezia. Fino a quando è stato in uso il calendario Giuliano in tutta la penisola scandinava la notte del 13 dicembre era considerata la più lunga dell’anno poiché in questo giorno si verificava il solstizio d’inverno. Oggi, con l’introduzione del calendario Gregoriano, il solstizio è passato al 21 Dicembre.

I sostenitori dell’ origine pagana di questa ricorrenza dicono che i vichinghi fin dal Medioevo dedicavano questo giorno al ritorno della luce e al meritato riposo dopo aver terminato i lavori agresti che consentivano di affrontare con tranquillità il lungo inverno nordico.

Altri sostengono che il culto della Santa risalga probabilmente al tempo in cui i primi missionari introdussero il cristianesimo fra le tribù dei popoli nordici.

Santa Lucia è considerata in Svezia la regina della luce che combatte e vince l’oscurità.

Nei festeggiamenti è impersonata da una bellissima giovane bionda vestita con una tunica candida con un nastro in vita rosso; porta sul capo una corona di mirto con tante piccole candele accese.

Un’altra città dove viene festeggiata Santa Lucia è Siracusa, la città natale della santa, martire durante le persecuzioni dei cristiani durante il governo di Diocleziano.

Lucia è sepolta a Venezia nella chiesa a lei dedicata.

Informazioni per visite guidate a Verona scrivi a info@guideverona.net  Tel. 3398875599