25 aprile 1945

postato in: Senza categoria | 0

25 Aprile 1945. Le grandi capitali europee sono in festa libere già da mesi. Parigi è stata liberata in agosto 1944, Bruxelles a settembre, Atene a ottobre. La Germania è schiacciata dalle armate alleate e da quelle comuniste che avanzano e che si congiungono sulle rive del fiume Elba.

 In ItaliaLiberazioene e tricolore

La campagna di liberazione parte dalla Sicilia sotto il nome di “operazione Husky”. Nel settembre del 1943 segue lo sbarco a Salerno. Si prosegue verso Napoli, città fortemente distrutta. Nel febbraio del 1944 c’è lo sbarco ad Anzio. Questa dovrebbe essere la soluzione per sbloccare la difficile situazione di Cassino. Tra gennaio e maggio del 1944 si susseguono durissimi combattimenti tra gli alleati ed i nazisti a Montecassino. Questa è conosciuta come la battaglia per Roma.

A Roma, già a giugno entrano alleati e partigiani.

Nel nord Italia le forze militari del Maresciallo Tito puntano verso Trieste. In aprile si susseguono scontri lungo la linea gotica (Massa Carrara, Alpi Apuane fino a nord di Ravenna)

A Verona1945 porta nuova

Qui molte zone sono già state ridotte in macerie dalle 28 incursioni aeree degli alleati a partire già da gennaio 1944.  Solo per citarne alcune, Porta Nuova, snodo ferroviario ritenuto strategico. L’Officina di riparazioni di Porta Vescovo, raccordo militare alimentare di tutto il centro-nord. Entrambe controllatissime. Verona e il Lago di Garda diventano zone bombardate, a causa della posizione strategica e per la presenza di molti ministeri della Repubblica Sociale Italiana. A Verona, a Castelvecchio, c’è anche il tribunale che condanna alla fucilazione Ciano l’11.01.1944 , genero di Mussolini rovesciato il 25 luglio del 1943. 

soldati alleati a veronaLe forze alleate arrivano a Verona il 25 aprile 1945. I nazisti in fuga fanno saltare i ponti della città. La liberazione avviene in realtà il 26 aprile. Chissà che cosa avrà pensato il sergente Wilbur Waughan  una volta attraversati gli archi che portano in Piazza Bra e si sarà trovato di fronte all’anfiteatro romano

Altre città del Nord Italia vengono liberate entro la fine di aprile. L’ultima zona sarà la Sardegna il 7 maggio 1945. Il 25 aprile il CLNAI (Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia) ordina l’insurrezione generale di tutti i gruppi combattenti contro i nazifascisti ed assume i poteri civili e militari. Tutte le città insorgono. Sarà il governo provvisorio guidato da Alcide de Gasperi a stabilire con un decreto il giorno del 25 aprile come “festa della Liberazione”. 

www.guideverona.net  +393398875599  info@guideverona.net

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *