Anastasia santa d’acqua

postato in: Verona | 0

Anastasia, secondo la tradizione, è una santa d’acqua, di fiume. Panorama su Santa Anastasia Anastasia, martire del III secolo, assiste i cristiani ridotti in miseria, i prigionieri. Il prefetto la condannerà e la abbandonerà alla deriva su di una nave insieme ad un gruppo di cristiani. A Verona la chiesa dedicata a santa Anastasia sorge alla fine del decumano massimo e le absidi guardano il fiume Adige. La facciata non è stata conclusa. Il portale d’entrata è composto da marmi bianchi, rosati e grigi, tutti provenienti dalle vicine cave.

 

L’interno

è assolutamente spettacolare, Chiesa santa Anastasia internocompletamente affrescato e abbellito da colonne e pavimenti in marmo veronese. La grandiosità dell’interno ben ci racconta degli enormi flussi che la chiesa domenicana doveva accogliere durante le feste religiose quali ad esempio la Quaresima e la Pasqua. Bellissime le due acquasantiere detti i “gobbi” che sorreggono le vasche dell’acqua santa. 

 

 

La cappella del Pisanello

è quasi introvabile data la sua posizione San Giorgio e la principessa Pisanello  in alto a destra dell’altar ,maggiore. E’ rappresentato il momento in cui San Giorgio sta per salire a cavallo e recarsi ad affrontare il drago. Di fronte a lui la principessa. Dell’affresco rimane un po’ poco, ma i lacerti ci parlano di una decorazione ricchissima eseguita da Pisanello tra il 1433 ed il 1438 per la famiglia Pellegrini. L’episodio è tratto dalla Leggenda aurea di Jacopo da Varagine, una raccolta di vite di santi scritta nel XIII secolo.

 

 

L’altar maggiore

è qui che si trova il monumento funebre di Cortesia Chiesa santa Anastasia C Serego Serego, un insieme di pittura, scultura ed architettura. Ma chi può essere quel signore che ha avuto l’onore di avere lì, sull’altar maggiore, il suo monumento funebre? E’ il Capitano di Antonio della Scala, la potente famiglia che governa Verona. Già, in Santa Anastasia ci sono le famiglie, l’entourage della famiglia scaligera. Queste sono alcune delle meraviglie custodite in Santa Anastasia. Il resto da scoprire con una visita guidata. Vi aspetto!

info@guideverona.net  +39 339887559